26/07/16

Martin Mystere - Speciale N.33 "Anni 30: Troppi Super-eroi!"


Premessa: questo non è solo il mio primo articolo su Martin Mystere, ma è in generale il primo albo che io abbia mai letto del personaggio. Lo so, grave mancanza (ne ho tante), ma sempre meglio tardi che mai. Il mio parere è quindi da "esterno" della serie.
Questo Speciale n.33 (testata a cadenza annuale) è, come facilmente intuibile dalla copertina, un divertente omaggio all'esplosione della Golden Age dei supereroi negli anni '30 e '40. La storia, che si inserisce in un filone di storie avente un Martin Mystere alternativo che si muove negli anni '30, inizia con la straordinaria apparizione di molteplici supereroi in città.



La trama si dipana dunque su due fronti: da una parte abbiamo le disavventure della spogliarellista Angie, divertente parodia della damigella in pericolo, mentre dall'altra parte Mystere e altri personaggi indagano sulla causa di questa improvvisa esplosione di superpoteri al servizio del bene. La storia è un'avventura che si diverte a parodiare cliché, ingenuità e atmosfere di quegli anni, sia dei fumetti che del cinema. A partire proprio dal motivo che scatena la diffidenza delle forze dell'ordine verso i Supereroi, ovvero il loro modus operandi di salvataggio che tende sempre all'inutile spettacolarizzazione senza pensare alle conseguenze, e passando per la fantascienza presentata, piena di cose al limite dell'assurdo e dal tono più fantastico che scientifico, tutto ha un gusto ingenuo e burlesco senza mai risultare ridicolo.


"Troppi Super-eroi!" è insomma una buona storia d'avventura dai toni leggeri: l'ambientazione degli anni '30 è ben costruita tra riferimenti storici e culturali, tra cui l'apparizione di un personaggio storico molto importante; lo svolgimento non annoia mai ed è ben congegnato per tenere alta l'attenzione e si risolve in un plot-twist finale che mi ha colto di sorpresa, nonostante, pensandoci a posteriori, fosse molto evidente (i colpi di scena di questo tipo sono i miei preferiti).


Girando l'albo sul retro abbiamo invece "Martin Mystere Presenta" in cui ci vengono presentate due storie dedicate all'informatica per festeggiare i 30 anni del World Wide Web. La prima, inedita, è una divertente e breve storia in due parti in cui Mystere ci racconta alcuni strani e apparentemente slegati fatti. Molto più interessante è la storia che separa le due parti della precedente: trattasi della ristampa di un albo speciale abbastanza introvabile in cui viene ipotizzato un incontro tra Martin Mystere e Jules Verne. La fantasia e le enormi conoscenze di Castelli, autore di tutti i testi di questo Speciale n.33, confluiscono in una storia breve che approfondisce e gioca sulla figura di Jules Verne. Dimostrando piena padronanza della produzione letteraria del noto autore, Castelli arriva addirittura ad immaginare scene e sinossi di un romanzo mai pubblicato scritto da Verne intrecciandolo ad un mistero pieno di "fantastiche assurdità" che tiene letteralmente incollati all'albo.


Anche i disegni di tutto l'albo sono in mano ad una stessa persona, ovvero Giancarlo Alessandrini. Il suo è un tratto che mischia il realismo tipicamente bonelliano con delle figure più stilizzate. Le vignette sono sempre molto dettagliate, con degli sfondi ben riempiti e mai vuoti soprattutto nella storia ristampata, senza però mai risultare caotiche o dispersive. La griglia della tavola è la classica Bonelli su tre strisce le cui singole vignette Alessandrini sa bene quando allargare e quando restringere per dirigere il ritmo della storia.


Tirando le somme, i disegni di Alessandrini uniti ai testi di Castelli riformando la coppia del Martin Mystere originale e ci regalano un albo molto godibile. È appena uscito in edicola e la testata è a cadenza annuale, non fatevelo scappare. Se non avete mai letto un albo della serie, potete tranquillamente partire da questo speciale estivo che non vi deluderà.

Probabilmente questa non sarà l'ultima recensione di un albo di MM, spero di tornare a parlarne presto. Nel frattempo fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti e, se non l'avete ancora fatto, mettete like alla pagina Facebook del mio blog per rimanere informati sui miei nuovi articoli!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...