20/02/16

#1 Oltreoceano - Second Sight e Devolution


Nuovo appuntamento con la rubrica in cui vi parlo delle recenti novità del panorama americano al di fuori delle due Major (Dc e Marvel). Questa volta si tratta di Devolution, nuova miniserie dell'ormai instancabile Rick Remender per Dynamite Comics, e di Second Sight, una delle prime hit del neonato editore Aftershock Comics.


Second Sight, testi di David Hine per i disegni di Alberto Ponticelli, ci porta nella vita di un sensitivo che, poco prima che la sua vita andasse a rotoli, faceva da consulente per la polizia. Adesso vive convivendo con una dipendenza dall'alcool, difficoltà a controllare la rabbia e un ordine restrittivo richiesto dalla sua ex-moglie che lo costringe a tenersi lontano da sua figlia. Figlia che ha deciso di seguire le orme del padre e infilarsi in un caso dalla portata enorme che coinvolge pedofilia e uomini molto influenti. Questo è più o meno l'incipit del primo numero di questa nuova serie, che mette sul fuoco due buoni personaggi (protagonista e figlia), una vicenda che può portare sicuramente ad un intreccio interessante ma soprattutto una backstory da svelare, quella della fine della carriera da consulente del protagonista, che si prospetta molto malata e intrigante. Attraverso alcune brevi scene, ma intense, viene fatto intendere che la causa del fallimento di Ray Pilgrim, il protagonista, vi è la mente malata rappresentata nella tavola qui accanto e il cliffhanger con cui viene concluso il primo numero promette molto bene dal punto di vista delle possibili rivelazioni sul personaggio e sulla sua relazione con il protagonista.


Prima di concludere e passare a Devolution, spendo due parole per i disegni. Non sono nulla di incredibile, quello di Ponticelli è un tratto molto grezzo e abbozzato, con alcune espressioni facciali dimenticabili. Ma, incredibilmente, funziona e riesce ad immergere bene il lettore nei toni malati di alcune "vicende" rappresentate. Date un'occhiata a questo primo numero perché promette bene!

Devolution #1 di Rick Remender e Jonathan Wayshak è la prima uscita di una miniserie in 5 numeri che ci porta sulla linea temporale in un punto molto prossimo alla fine della razza umana. Un narratore in terza persona ci introduce ai pensieri, le paure e le vicende di Raja, una ragazza superstite in missione per salvare la razza umana e fermare la "involuzione" che sta decretando la fine di ogni civiltà. In questo primo numero Rick Remender gioca a carte scoperte e ci illustra subito cosa ha messo in ginocchio l'uomo: sé stesso. Mostrando un pessimismo e  una paura per il futuro molto elevati, Remender racconta di una razza umana incapace di migliorare la società se non tentando di modificare geneticamente gli uomini che la abitano. Il tentativo degli scienziati ha risvolti disastrosi, pochi umani sopravvivono a questa decimazione e, ovviamente, le parti della civiltà sopravvissute non sono propriamente ospitali e ottimali. Mescolando fantascienza ad un'ambientazione post-apocalittico, questo primo numero alterna sapientemente azione e spiegazioni e cattura vignetta dopo vignetta.




Merito anche dei disegni di Wayshak dal tratto molto curato, ricco di particolari e caratterizzato da un'enorme moltitudine di segni e schizzi con cui gestisce profondità, ombreggiature, sangue e dinamicità curando ogni singola vignetta con questo stile frenetico ma molto dettagliato.
Le scene d'azione funzionano alla grande, ma anche quelle di dialogo e le splash-page fanno la loro porca figura.
Questo primo numero è stato pienamente convincente per me e porterò sicuramente a termine la miniserie. Rick Remender è uno sceneggiatore che ultimamente mi sta prendendo molto (come avete potuto capire anche voi dalla mia recensione del suo ciclo sul Punitore) e questo sembra l'ennesimo suo gran fumetto.



Sperando di avervi invogliato ad iniziare una di queste due serie, mi congedo da voi ma non prima di ricordarvi di mettere Mi Piace alla pagina FB del Blog e di invitarvi a scrivermi un commento per farmi sapere cosa ne pensate di queste serie e, magari, per consigliarmene voi di altre!

P.s.: Qui trovate gli altri appuntamenti della rubrica!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...