26/01/16

Recensione - Le Ragazzine stanno perdendo il controllo. La società le teme. La fine è azzurra di Ratigher


Quando ho letto per la prima volta questo fumetto ho pensato che no, non ne avrei fatto una recensione né parlato. Perché era strano, mi era piaciuto eppure non sapevo dire perché né spiegare cosa volesse dire il suo autore. Poi ho capito*.

P.s.: Tranquilli, non vi ammorberò con le storie sulla sua particolare vicenda editoriale. Potete leggerla direttamente sul sito del progetto.


Le protagoniste del titolo e del fumetto di Ratigher sono due ragazzine che fanno il loro rumoroso ingresso nell'adolescenza nel tentativo di non venire sommerse dal noioso torpore a cui la società vorrebbe sottometterle. Castracani, la bella e scontrosa, e Motta, la cicciottella e impacciata, sono pronte a tutte pur di dichiarare la loro esistenza e indipendenza in un mondo conformista. Da qui il rifiuto per le regole, per la moda e la dipendenza dalle analisi mediche. Quest'ultime evento catalizzatore dell'intera vicenda e sicuramente uno degli elementi più originali dell'opera, quella dalle analisi è per le Ragazzine una fissazione che rappresenta una rivendicazione di sé. un modo per sentirsi vivi e pienamente padroni del proprio corpo.


Tutto qui. Non c'è altro in questo fumetto dal punto di vista contenutistico. La trama si snoda in modo fortemente lineare e semplice, in una sessantina di pagine che scorrono velocemente come acqua corrente ma che colpiscono come un ceffone insensato. Perché è questo che vuole fare Ratigher, colpire, colpire senza spiegare il perché... Colpire con il suo stile, colpire con i suoi personaggi, con il suo titolo, colpire anche con le sue scelte editoriali.


Non c'è nessuna morale né critica sociale ne "Le Ragazzine...", solo la voglia di sparare qualcosa di inaspettato nelle menti dei lettori. L'autore svolge questo compito dipingendo delle istantanee di un'adolescenza brutta, sgraziata, sia nei modi di fare che visivamente, che non riesce in nessuna comunicazione con il mondo degli adulti, ribelle fino all'osso senza alcun motivo e il cui unico spiraglio di luce in questo corridoio nero è una amicizia sincera, un po' dipendente, che si tinge un malinconico blu come ben spiegato dal titolo dell'opera. Blu che è solo uno dei tanti colori utilizzati da Ratigher in modo ponderato e per la prima volta nella sua carriera da fumettista.

Proprio i colori compongono un altro elemento fondamentale dell'opera e dei suoi intenti. Catturano l'occhio del lettore con la loro vivacità uniforme nelle prime pagine del fumetto e si fanno più avanti piccoli messaggeri con l'avanzare della storia. Così un onnipresente verde finisce per rappresentare l'appiattimento della vita, mentre un celestino blu un dolore malinconico nascosto e così via. Tutto per donare alle figure volutamente spigolose di Ratigher una certa permanenza nei nostri "cervelli di classe media-borghese".

Per concludere, "Le Ragazzine.." di Ratigher è un fumetto grottesco, forte, all'apparenza brutto ma che non chiede di essere altro, e che rappresenta un interessante esperimento (editoriale e non) per un autore alternativo che intende colpire e stupire. Un fumetto che sicuramente non può piacere a tutti, ma che non costa niente leggere, letteralmente. L'autore ne ha infatti reso disponibile l'ebook gratuitamente sul sito dell'editore Retina Comics.

*ho capito di non averci capito nulla.

Una volta letto, fatemi sapere cosa invece voi ne pensate e se siete o meno d'accordo con quello che ho scritto nella mia piccola recensione lasciandomi un commento qui sotto. Vi ricordo infine, come al solito, di mettere il mi piace alla pagina FB del Blog per rimanere aggiornati sui prossimi articoli!

4 commenti:

  1. L'avevo acquistato a Lucca un paio di anni fa, spinta proprio dalla sua vicenda editoriale. Originale e a suo modo poetico, mi era piaciuto parecchio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ce l'ho cartaceo, il mio errore è stato ovviamente di non dar fiducia a Ratigher. Non commetterò più lo stesso sbaglio, appena posso ordino la ristampa di TRAMA :D

      Grazie per il commento!

      Elimina
  2. Sì, appena puoi ordina la ristampa di Trama: se non l'hai letto ti posso annunciare che ti sconvolgerà molto di più di questo, secondo me splendido Le Ragazzine... :)
    Quel che penso su Le Ragazzine l'ho appena detto qui sopra con un solo aggettivo :)
    Seguo Ratigher con vivissimo interesse, secondo me è uno dei pochi fumettisti, oggi, a dire e soprattutto a fare qualcosa di nuovo e originale.
    Come sempre, ottima recensione: complimentissimi!
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trama è tra i miei prossimi acquisti, spero di leggerlo il prima possibile.

      Grazie per i complimenti e per il commento! :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...