16/05/14

Godzilla - Una recensione senza la recensione (e senza spoiler)


Ieri sera sono andato a vedere Godzilla al cinema approfittando dell'ultimo giorno della "Festa del Cinema". Sarò breve e conciso.
DUE PALLE.

Però.. non so quale sia il vostro problema. No seriamente, che problema avete? Ho visto gente su internet scannarsi per attaccare questo film attaccandosi ad ogni possibile buco di sceneggiatura.


È un film su un mostro gigante che combatte contro altri mostri giganti mentre la gente scappa, urla e gli americani sganciano bombe come se fossero pallette di carta. Chi se ne frega se non viene spiegato come diavolo i mostri si nutrano delle radiazioni o com'è possibile che 20mila scienziati non abbiano capito una cosa che invece Bryan Cranston in versione barbone scienziato pazzo aveva capito con i suoi mezzi da quattro soldi. Piuttosto, pensate che è un film che si chiama Godzilla e quest'ultimo si vede per 10 minuti su 120 di film. E voi a casa che non avete ancora visto il film sicuramente vi starete chiedendo: e gli altri 110 minuti?

DUE PALLE.

Il resto del film è un banalissimo Disaster Movie con protagonista Aaron Taylor-Johnson che passa il film a fare cose di cui non ci frega una cippalippa e con un Bryan Cranston che, nei limiti della sceneggiatura, prova a reggere il film (mamma mia che attorone, mamma mia). Il film è poi un susseguirsi di eventi piatti e scialbi con alcuni personaggi al limite del comico, a partire dallo scienziato giapponese che vive al limite della parodia.

In realtà non è questo l'attore che fa lo scienziato, ma non so come si chiama quindi ho preso un giapponese a caso tanto sono tutti uguali.

Godzilla è un fottuto mostro gigante, non ha bisogno di caratterizzazioni, eppure sono riusciti a caratterizzarlo male.. Parliamo di un dinosauro enorme che si mette a nuotare vicino ai sottomarini americani ignorandoli bellamente e che al posto di passare attraverso i ponti si abbassa per evitare di colpire la gente che c'è sopra. Poi, in quei pochi combattimenti, non si capisce neanche molto. Vabbè, sì. Questo film:

DUE PALLE.

"GOJIRAAAAAAAAAAAAAAAAAA"

In realtà l'attore a caso giapponese è l'attore giusto, ma non ve ne siete accorti perché sono TUTTI. DANNATAMENTE. UGUALI.

4 commenti:

  1. Ma Godzilla è il "buono" e se ne frega delle navi. È come se un cane si preoccupasse di attaccare una zanzara o.O è stato caratterizzato all'incirca come quello dei film giapponesi, quindi per me va bene. Per il resto d'accordo con te su tutto u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un conto è il non preoccuparsi degli umani ed un conto è il continuo complicarsi la vita per limitare i danni a loro xD

      Elimina
  2. In sostanza, DUE PALLE.

    Non l'ho visto, ma la gente che si fa i pipponi mentali su Godzilla sta male a prescindere.
    Linee guida per il film di Godzilla: Godzilla emerge dalle acque, attacca la città, distrugge cose.
    Variante: ci sono anche due o più mostri che attaccano Godzilla mentre lui attacca la città.
    Volere "spiegoni" non "fantasy" per questo, significa stare MALE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, la sceneggiatura quasi le rispetta le linee guida. Il problema è che la telecamera, quelle cose, non le inquadra mai! E quando le inquadra, non ci capisci quasi mai una sega dello scontro.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...