13/09/13

Letture Fumettistiche Recenti - Finalmente!


Ladies and Gentlemen, ritorna la rubrica in cui farsi gli affari miei non era mai stato più facile. Come ogni due venerdì, ecco a voi "Letture Fumettistiche Recenti", dove vi parlo degli ultimi fumetti letti da me medesimo in persona.

Ho così tanta roba arretrata di cui parlare che sono sicuro che mi scorderò qualcosa. Sicuro come il sole.



Spider-Man #600 (Panini Comics)
Numero storico che merita un approfondimento. Aspetta un attimo.. l'ho già fatto! Vi rimando all'articolo "Lunga vita a Superior Spider-Man!"
Dicevamo? Ah si, numero storico. Un albo che il mio edicolante ha deciso di farmi ricordare a vita prendendo la più brutta delle 6 variant disponibili, quella gialla. Se mi stai leggendo: ma come ti è passato per la testa!?!?
In appendice all'albo c'è una storia che dovrebbe essere celebrativa ma invece sembra un semplice trip mentale di senilità del protagonista e dell'autore. Passiamo oltre? Si, dai.

Occhio di Falco #2 (Panini Comics)

Okay che il mio edicolante avrà fatto la cazzata per Spidey, ma almeno per Occhio di Falco ha preso la cover più stilosa. Ma una volta i fumetti non li si leggeva? Stai scrivendo una rubrica che parla di ultime letture e finora hai solamente parlato di copertine.
La prima storia di quest'albo è, ancora una volta, una storia di riscaldamento che, assieme a quelle del precedente, ci aiuta sempre di più ad immergerci nel mondo di Occhio di Falco. Ottimi come sempre, Fraction ed Aja lavorano in una simbiosi di innovazioni narrative rendendo la lettura piacevolissima ma soprattutto fresca. La seconda storia è invece finalmente l'inizio della vera storyline di questa testata. La sceneggiatura si mantiene su ottimi livelli, ma i disegni passano in mano a Pulido, per qualche numero, e il calo si sente. Quest'ultimo ci prova ad emulare David Aja, ma è ben lontano dai suoi fasti e per tutta la lettura l'unico pensiero che si ha è "Ma quando torna Aja?". Fortuna che dovrebbe tornare presto, immagino già dal prossimo numero (che tra l'altro è uscito ieri).


Batman #1-2-3 (RW Lion)

Batman è il sogno proibito di tutti. Ai tempi in cui ci fu il reboot in Italia ero uno squattrinato ignorante (non che ora la situazione sia diversa) e molto scioccamente decisi di non comprarlo. Negli ultimi tempi però mi è venuta la voglia di leggere qualcosa del Cavaliere Oscuro e così dopo varie peripezie (ho fatto DAVVERO i salti mortali per recuperarlo, era esaurito un po' ovunque) sto tentando di recuperarlo tutto. Ho già letto i primi 3 numeri e ne sono ampiamente soddisfatto. Le testate presenti in questo antologico sono 3:
Batman #1-2-3: La testata principale del Crociato Incappucciato, con i disegni di Greg Capullo per i testi di Scott Snyder, è a mio parere la migliore delle tre testate presentate sull'albo. Snyder imbastisce facilmente un punto di partenza adatto a tutti senza però troppi preamboli o introduzioni. Si passa infatti, dopo pochissimo tempo, a fare sul serio dando inizio ad una trama interessante tutta incentrata su un'organizzazione segreta chiamata "La corte dei Gufi". Ad aggiungere pregio al tutto ci sono i disegni di Capullo, che sembra nato per disegnare Batman. Ha un ottimo storytelling, le scene d'azione sono comprensibili e ci regala della tavole veramente potenti.

Detective Comics #1-2-3: Anche la storica testata su cui il pipistrello volante nacque è stata rebootata. Testi e disegni sono assegnati a Tony Salvador Daniel che alle matite se la cavicchia egregiamente, anche se è un po' statico, mentre ai testi non l'ho trovato nulla di speciale. Interessante la sottotrama creata nei primi numeri sul Joker, che sfocerà sicuramente nel "La Morte della Famiglia", saga che sta prendendo piede nell'attuale pubblicazione italiana, invece la trama principale presenta un villain totalmente nuovo ma assente da qualunque carisma. Insomma, leggibile ma speriamo che migliori.


Nightwing #1-2-3: Pecora nera dell'antologico, la testata dedicata al solitario Dick Grayson ha tra le sue qualità un buon disegnatore che rende le scene acrobatiche in modo superbo ma ha come difetto uno scrittore (o scrittrice? Non ricordo al momento) non troppo brillante, sia per dialoghi che per storyline. La carne al fuoco c'è, vediamo se verrà bruciata o servita bene. Per ora direi che sento puzza di bruciato.

Guardiani della Galassia #1 (Panini Comics)

Tornando in casa Marvel, ho preso il primo numero della nuova testata cosmica contenente i Guardiani della Galassia e Nova. L'ho ordinato appositamente con la cover di Skottie Young perché mi piace un casino, nonostante le persone le trovino ovviamente bambinesche (come se poi fosse un difetto..)

Guardiani della Galassia #0.1: Numero introduttivo che ci narra le origini del comandante della squadra, di origini per metà terrestri e per metà extraterrestri. Bendis ai testi mostra poco e quindi è presto per giudicarlo mentre McNiven è a tratti ottimo ed a tratti sottotono. So che più avanti arriverà ai disegni ad aiutarlo la Pichelli.. *slurp*

Nova #1: Ottimo numero con la prima parte delle origini di questo nuovo membro dei Nova Corps. Jeph Loeb è in formissima ed imbastisce una trama classica senza però risultare noioso o prevedibile. McGuinness ai disegni invece è... spaziale! Dinamico, espressivo, chiaro.. ottimo.

Spider-Man Universe #20 (Panini Comics) 

Ultimo numero pre-Marvel NOW anche per questa testata, che ultimamente sta vivendo ai minimi storici di qualità. La prima storia è una semplice pubblicità per ciò che verrà con Superior Spider-Man e quindi piuttosto che parlarvene vi rimando per l'ennesima volta all'articolo dedicato: Lunga vita a Superior Spider-Man!

Venom #28-29-30: Cacca. Saga di cacca. Un Flash Thompson più banale che mai che, pera tutta l'introspezione acquisita nella run scritta da Rick Remender, viene buttato da Cullen Bunn in una saga i cui livelli di interesse si possono calcolare in una scala da 1 ad 80-voglia-di-leggere-altro. Dialoghi banali, colpi di scena assenti ed una narrazione esente da pregi, con una risoluzione del climax molto caciarona ed ignorante, rendono questa saga una vera schifezza.

Arriviamo dunque alla fine di quest'articolo del blog. Vi è piaciuto? Non vi è piaciuto? Lo spazio sotto per i commenti c'è anche per questo. Siamo sempre pronti ad accettare le critiche. Siamo? Perché parli al plurale? Anzi, perché metti il corsivo per parlare da solo? Sei da manicomio!

Come sempre vi ricordo di mettere Mi Piace alla pagina Facebook del blog https://www.facebook.com/TerreIllustrate
Detto questo, vi saluto e ci vediamo al prossimo articolo!

1 commento:

  1. Non posso che darti ragione su tutto tranne che su Spider-Man Universe, che non ho ancora letto.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...